Slider

Granfondo Lombardo 2014

Granfondo Lombardo al via! La più importante manifestazione ciclistica della Sicilia si è svolta domenica 27 aprile a Buseto Palizzolo, in provincia di Trapani, dove ha sede e stabilimenti produttivi la Lombardo Bikes, una delle più importanti aziende di produzione biciclette a livello europeo. La quarta edizione della manifestazione, che ha l’ambizione di crescere e diventare tappa dei circuiti nazionali ed europei di ciclismo, sta crescendo di anno in anno in termini di immagine, qualità dell’organizzazione, bellezza dei percorsi e numero dei partecipanti. L’edizione 2014 con la partecipazione del Campione del mondo Moreno Argentin, è stato un momento di incontro, ma anche di puro agonismo per oltre 900 sportivi di ogni età e disciplina ciclistica, infatti si sono svolte contemporaneamente “Bimbike Lombardo Cup” in circuito chiuso per i bambini, “Granfondo Scorace Lombardo” percorso di 55 Km tra boschi e sterrati da percorrere in mountain bike, vinta da Mirko Farnisi del Team Lombardo Bike, “Mediofondo Lombardo” percorso di 90 Km su strada vinta da Giuseppe Alessio Simonetta della Fausto Coppi Capaci e la “Granfondo Lombardo” di 110 Km su strada vinta dal campione del mondo amatori Antonio Borrelli della Autotrasporti Convertini seguito da Domenico Avallone del Team Lombardo Corse. L’organizzazione sanitaria dell’evento è stata affidata ad SOS Valderice che collabora con il Team lombardo sin dalla prima edizione, con risultati impareggiabili. La complessità di questa edizione, i diversi percorsi e l’elevato numero di partecipanti ha richiesto un enorme sforzo organizzativo e un ingente dispiegamento di personale e mezzi: 6 ambulanze, una automedica, un’auto per il coordinamento, un fuoristrada, una unità mobile di coordinamento/sala operativa, 5 medici dei quali un rianimatore e 22 soccorritori. Tutto il dispositivo di soccorso è stato messo a dura prova a due chilometri dalla partenza, quando un concorrente è stato colto da infarto, ma immediatamente soccorso dalle ambulanze dislocate tra i partecipanti. In pochi secondi il cuore dell’uomo si è fermato, quindi il medico rianimatore e i soccorritori di SOS Valderice lo hanno intubato, somministrato ossigeno continuamente e praticato la rianimazione cardio-polmonare sul posto, erogato ben 4 scariche con il defibrillatore ed effettuato diversi cicli di massaggio cardiaco. Intanto venivano reperiti diversi accessi venosi per somministrare farmaci e soluzioni saline, veniva eseguito l’elettrocardiogramma e venivano monitorati battiti cardiaci, frequenza respiratoria e saturazione. Alla ripresa del ritmo cardiaco spontaneo e dopo oltre trenta minuti di rianimazione sul posto, il concorrente è stato trasportato in codice rosso, ma in condizioni stabili, all’Ospedale S. A. Abate di Trapani (già allertato dalla sala operativa mobile) per essere sottoposto a diversi interventi chirurgici per il ripristino del circolo sanguigno. L’organizzazione delle ultime settimane, il dispiegamento di mezzi, la preparazione del medico rianimatore e dei soccorritori hanno fatto si che la giornata non si sia trasformata in tragedia.

 

 

 
Condividi su